domenica 20 aprile 2008

La Poligala

La Polygala è una delle poche piante che fioriscono per tutto l'anno. Molto facile da coltivare non richiede cure particolari.

I suoi fiori sono piccoli ma sempre numerosi.

Dato che questa pianta vive per tanti anni è meglio coltivarla con un buon terriccio a base di torba mischiato con un po' di terra da giardino.

Ogni tanto è bene usare un concime liquido per piante da fiore con dosi inferiori a quelle indicate nella confezione.

Una volta l'anno, all'inizio della primavera, gradisce un po di stallatico ben maturo mischiato con la terra in superficie.

Se ti capita di vedere soffrire la pianta (foglie secche, rami spogli e pochissimi fiori brutti) dagli una bella potata. In breve riprenderà a crescere ed a fiorire meglio di prima.

Scrivi un commento qui sotto e sarò ben felice di risponderti.

Buona coltivazione.

12 commenti:

Ilmiobalcone ha detto...

Ciao Aldo, hai visto che anche io ho creato un Blog sulle piante? Oggi pomeriggio sono andato da GS e ho acquistato dei garofanini cinesi, che ho rinvasato nella balconiera immediatamente e ho aggiunto un pò del tuo stallatico.
Appena attecchiscono un pò invio le foto nel mio blog.
Ah proposito il mio blog si chiama: http://ilmiobalcone.blogspot.com/
In questi giorni ti porto un sacchetto di terra di campagna.
Ciao Alex

Francesco S ha detto...

Ciao, ho una poligala che è cresciuta molto ma fa pochi fiori e perde tante folgie, inoltre la parte interna è quasi priva di foglie. quando consigli di dare una buona potata, intendi che posso farlo anche in questo periodo?Devo dargli del concime?Ho sempre saputo che ad Agosto è meglio non somministrare concimi per non stressare la pianta.
Grazie Fancesco

Francesco S ha detto...

Ciao Aldo, ho aggiunto un commento qualche gg fa ma forse ho fatto qualche errore perchè non lo vedo. In breve volevo chiederti come mai secondo te la pianta cresce molto in altezza/larghezza ma si secca al centro? Credi che debba potarla come suggerivi?Ma posso farlo ad agosto? Grazie

Aldo ha detto...

Le piante è meglio potarle all'inizio della primavera.

Se vedi che la pianta ha qualche problema, e' meglio non concimarla. Verifica che non sia troppo bagnata o troppo asciutta.

Se quest'anno non l'hai concimata dagli comunque un po' di concime.

Francesco ha detto...

Grazie Aldo. Non so dirti cosa sta succedendo sul mio terrazzo...una camelia e un rododendro che in pochi giorni si seccano completamente....Una skimmia che all'improvviso comincia a fare foglie gialle..in questo caso forse l'ho esposta troppo al sole, ora ho tolto tutte le foglie e l'ho messa in penombra...ho smesso di concimare le piante a giugno, ho messo in tutti i vasi le pasticche contro afdi, coccinigle etc...speriamo di riuscire a d arrestare sta moria....ah, la poligola non presenta problemi se non il fatto che sta crescendo il lunghezza larghezza e si sta seccando nella parte interna, mentre a me piaceva perchè a forma di cespuglio pieno....ti viene in mente qualche idea di cosa mi sta succedendo? Ho pensato ad una clorosi, cosa mi consigli di usare in tal caso?
Grazie

Aldo ha detto...

La Camelia ed il Rofodendro, se esposti ai raggi del sole estivo, seccano. Mettile in piena ombra. Solo in inverno puoi metterle al sole.

La Skimmia la conosco ma in questo momento non l'ho presente. Comunque, se ha rami secchi eliminali ed accorcia gli altri rami. Hai fatto bene a toglierla dal sole pieno.

I prodotti contro i parassiti si usano all'inizio della primavera. Se comunque ne hai visti sulle piante hai fatto bene. Io ci darei anche una spruzzata di insetticida sulle foglie.

La Poligala, se sta' bene, lasciala stare. Il prossimo febbraio accorcia tutti i rami cosi' dovrebbe reinfoltirsi.

Non credo che le tue piante abbiano la clorosi, anche se ovviamente non posso esserne sicuro.

Anonimo ha detto...

Un'emergenza! Ho paura di aver dato troppa acqua alla mia poligala. O forse ho sbagliato spruzzando troppo rinverdente sulle foglie. Dopo un momento di grande fioritura, sta perdendo tutte le foglie e alcuni rami minori si stanno secando. Ho provato a togliere qualche ramo secco senza esagerare e senza risultato.
E' una pianta a cui tengo tantissimo...Cosa posso/devo fare? Ora il tennereno sembra secco, devo innaffiare oppure no? Grazie infinite Lisa

Aldo ha detto...

Ciao Lisa,

prima di tutto, non ti preoccupare. La Poligala è una pianta molto resistente.

Il rinverdente non dovrebbe aver creato problemi. In ogni caso ti sconsiglio di usarlo sulle tue piante. Se le piante stanno bene le foglie sono verdi. Se non sono verdi allora avranno qualche problema e non è certo il rinverdente che lo risolve.

Tornando alla tua Poligala, elimina i rami secchi e quelli più deboli. Accorcia tutti gli altri rami. Elimina tutte le foglie secche.

Non far seccare mai il terriccio. Se adesso è secco annaffia abbondantemente.

Ogni tanto capita che la Poligala sembra sofferente ma dopo una bella pulizia solitamente ritorna bellissima.

Se per caso le radici hanno riempito il vaso, aspetta che la pianta si riprenda e poi cambialo con uno piu' grande.

Ciao

lisa ha detto...

Ok. Sarà fatto. Grazie mille, ti farò sapere!
Lisa

lisa ha detto...

Ciao. Un aggiornamento sulla poligala. Ho tagliato da un paio di settimane i rami secchi e tolto le foglie secche. Ora però sono rimasti solo pochi arbusti totalmente spogli e senza alcun cenno di vita... Niente foglie o germogli. Sto innaffiando con regolarità...Ma non vedo alcun segno di progresso. E' solo troppo presto o devo pensare al peggio? In genere in quanto tempo una pianta si riprende?
Grazie mille!
Lisa

Aldo ha detto...

Ciao Lisa,

evita di annaffiare troppo.

Non so dirti quanto tempo impiega la pianta a riprendersi.

Hai accorciato anche i rami "sani", giusto? Hai visto se il ramo che resta sulla pianta e' secco o vivo?

lisa ha detto...

Appena accorciati mi sembravano vivi. Ma ora ahimé i rami rimasti mi sembrano proprio secchi... Ma voglio essere ottimista, la pianta non penso sia definitivamente andata. Almeno lo spero. Forse nel caldo di postferragosto ho fatto marcire le radici a furia di annaffiarla. Era un esplosione di fiori, incredibile che da un giorno all'altro sia appassita così...